Spirali Homepage
Chi siamo | Dove siamo | Rassegna stampa | Network | Rights | Come acquistare
Ricerca avanzata »


Homepage
Novità
Libri
Riviste
Argomenti
Autori
Agenda

Multimedia
Siti amici





Puoi trovarci anche su

anobii

Facebook

Youtube

Twitter


L'uomo provvisorio
Antonio Saccà
L'uomo provvisorio
Anno: 1989
Pagine: 206
Prezzo: € 15,49

Collana: Romanzi
ISBN: 8877702702

Un libro sulla vita, sulle domande che esse ci pone e sulla sua instabilità

Un romanzo dove l'instabilità della vita viene raccontata con acume e raffinatezza. Le vicende del protagonista fanno da specchio della quotidianità,. Una vicenda d'incertezza, dove emergono le grandi domande della vita.
Antonio Saccà riesce a sondare il nostro intimo con l’intelligenza propria dei grandi narratori.
Estratto del libro
– A tavola non si legge – e gli tolse il libro. Quando s'affannò a ripigliarlo, era tardi. – Chi legge a tavola e a letto è un pazzo perfetto – canticchiò il patrigno.
– Chi canta...
– Ridammelo.
– Devi imparare l'educazione.
– Ridammi il libro – parlò con la faccia dentro il piatto.
– ... oggi abbiamo anche ospiti.
– Se è per me... –. Il cognato s'inchinò allargando le braccia.
– Deve imparare l'educazione, non è un bambino, ormai –. La madre guardò in giro, cercando consensi. Gli spinse un piatto colmo e fumante sotto il naso.
Quarta di copertina
Un ragazzo, Cesio Maresca, terminati gli studi liceali, perde i ritmi che lo facevano vivere appoggiato alla consuetudine. L'interruzione della quotidianità lo disorienta, si chiede "che fare?", "come vivere?", tenta di costruire una ragione di esistenza consapevole. Il conflitto con la famiglia inizia la ribellione, la conoscenza dei "pensatori" diviene lo strumento per trovare concezioni che gli forniscano regole di condotta. Inevitabilmente, canonicamente, scopre il marxismo. È un breve periodo di "senso". Gli eventi dell'epoca (anni cinquanta), lo sradicamento dalla Sicilia, l'amore come salvezza possibile, quella privata, il ritorno nei luoghi antichi a reperirvi l'origine risultano paradigmi di estraneità più che certezze conquistate. Fugge di nuovo. È lui a distruggere ogni ipotesi di vita o nella vita non sono reperibili i valori? Scegliere è sbagliare? Con queste perplessità si apre una vicenda, in cui gl'ideali dei nostri tempi sono annientati da un'arsura di vivere che tanto meno sa determinare scopi, massimamente s'appassiona a vivere per desolato amore della vita.
Vuoi condividere questo libro sul tuo sito/blog?
Usa il nostro Widget!


Copia il codice da inserire nel tuo sito/blog

Altri libri dello stesso autore


96 pagine, € 7,75

93 pagine, € 51,65

90 pagine, € 15,49
» Tutti i libri dello stesso autore