Spirali Homepage
Chi siamo | Dove siamo | Rassegna stampa | Network | Rights | Come acquistare
Ricerca avanzata »


Homepage
Novità
Libri
Riviste
Argomenti
Autori
Agenda

Multimedia
Siti amici





Puoi trovarci anche su

anobii

Facebook

Youtube

Twitter


Storie d'amore
Elio Giunta
Storie d'amore
Anno: 2002
Pagine: 143
Prezzo: € 20,00

Collana: Romanzi
ISBN: 9788877706010

Un poeta della vita si confronta con l'amore in tre magnifici racconti

Elio Giunta parla dell'amore con l'animo sensibile del poeta e la vena realista del prosatore.  
L'illusione e il paradosso, il disincanto e la sorpresa: dalle Storie d'amore, emergono giudizi sulla politica e l'incomunicabilità della coppia, sullo statuto di scrittore e sulla letteratura.
Estratto del libro
Forse tutto è cominciato da lì. Tre amiche sul divano fluttuanti di sorrisi e convenevoli e lei, Luciana Angioleri, sua futura moglie, al centro, a sfogliare il suo libro di versi: sgranava gli occhi tra una pagina e l'altra e, con un mezzo sghignazzo, aggiungeva: e guarda questa, e questa, e questa ancora, e attraeva la distratta ilarità delle amiche ed estendeva la sua in una stanza amorfa con lampade e arredi novecento sciatto, senza la vera gioia di schernire, né quella di capire qualcosa, perché, di fatto non leggeva alcuna pagina: solo una posa strana e indecifrabile.
Quarta di copertina
Tre racconti. Tre storie d'amore.
Per Giorgio, tre le donne incontrate in momenti diversi della sua inquieta vita di giornalista e scrittore: Luciana, la moglie, divenuta domestica e ostile; Manola, la giovane che gli ha riportato il sogno, quando questo sembrava svanito; la terza, Anna, che rinnova un enigma antico e mai risolto. Fino all'incubo.
Qualcosa, vivendo, non va per il verso immaginato. Le donne, che gli uomini dei tre racconti incontrano sui sentieri dell'impossibile, non rispondono all'idea di una comunicazione naturale, di un'intesa piena. Contribuiscono al disagio della parola, alla sua impossessione, all'anoressia intellettuale.
Così, per Andrea, tentare una conciliazione ideale fra Lidia, suo antico amore veemente e drammatico, e Marcella, odierno approdo dolce e soave, comporta un inghippo: e la storia si tinge di giallo... In modo irresolubile.
Dei tre protagonisti è Giulio a fare il passo più lungo della gamba. Indagando su una cupa leggenda d'amore della Palermo borbonica, si accorge che Irene, viva e gioiosa al suo fianco, è bella perché è mobile come uno specchio, vera quanto un equivoco e sicura per via di malinteso.
Tanto da consentirgli di proseguire l'itinerario: "E risero entrambi, con una timida felicità..."
In una scrittura sobria e lucida, Elio Giunta dispiega la sua arte di poeta della vita. E lo fa al modo della Sicilia: con il disincanto e l'illusione che mai vengono meno, con l'amore del paradosso e il piacere della sorpresa, colti con intelligenza alle svolte impreviste della strada della vita.
Vuoi condividere questo libro sul tuo sito/blog?
Usa il nostro Widget!


Copia il codice da inserire nel tuo sito/blog

Altri libri dello stesso autore


112 pagine, € 18,00

124 pagine, € 10,33

115 pagine, € 60,00
» Tutti i libri dello stesso autore