Spirali Homepage
Chi siamo | Dove siamo | Rassegna stampa | Network | Rights | Come acquistare
Ricerca avanzata »


Homepage
Novità
Libri
Riviste
Argomenti
Autori
Agenda

Multimedia
Siti amici





Puoi trovarci anche su

anobii

Facebook

Youtube

Twitter


La mia industria
Armando Verdiglione
La mia industria
Anno: 2002
Pagine: 229
Prezzo: € 30,00
Dimensioni: cm 14,5x22,5
Legatura: cartonato con sovraccoperta

Collana: l'alingua
ISBN: 9788877706041

Quarta di copertina

Invece di localizzarsi nella fabbrica o nell'ufficio, l'industria è la struttura originaria della parola. Qualsiasi visione del mondo ha cercato di dominarla finalizzandola. Qualsiasi regime politico ha cercato di controllarla. L'industria dice dell'impossibilità della paralisi e dell'imprescindibilità dell'invenzione e dell'arte dall'atto.
L'era industriale ha ancora da venire. E il passaggio dal cosiddetto mondo della produzione al cosiddetto mondo dell'organizzazione come può rappresentare un passaggio verso la deindustrializzazione se l'organizzazione costituisce una nota dell'industria, quasi liminare rispetto all'industria anziché successiva? Nell'industria che dimostra come si svolge e come funziona l'inconscio, la logica, si scrive ciascuna conversazione.
La tecnica e la macchina costituiscono due aspetti dell'industria: arte e cultura, gioco e formazione, terapia e invenzione, cammino e percorso. Se sprovviste dell'industria, la tecnica viene trasformata in una logìa e la macchina in strumento tanatologico. Entro il discorso della festa. (A. V., 1983)

Vuoi condividere questo libro sul tuo sito/blog?
Usa il nostro Widget!


Copia il codice da inserire nel tuo sito/blog

Altri libri dello stesso autore


852 pagine, € 28,00

228 pagine, € 18,08

170 pagine, € 10,33
» Tutti i libri dello stesso autore