Spirali Homepage
Chi siamo | Dove siamo | Rassegna stampa | Network | Rights | Come acquistare
Ricerca avanzata »


Homepage
Novità
Libri
Riviste
Argomenti
Autori
Agenda

Multimedia
Siti amici





Puoi trovarci anche su

anobii

Facebook

Youtube

Twitter


1999. L'uomo che voleva essere guarito
Georges Mathé
1999. L'uomo che voleva essere guarito
Anno: 1990
Pagine: 226
Prezzo: € 12,91

Collana: Romanzi
ISBN: 8877702915

Un romanzo distopico a carattere medico in cui si leggono i riflessi della nostra società attuale

In questo romanzo, ambientato in un futuro meno improbabile di quanto si possa pensare, un oncologo di fama internazionale ragiona sul valore della malattia e della cura nella società attuale. Impossibile non vedere in questo futuro ultrameccanizzato, in cui le malattie vengono inventate di sana pianta, un riflesso dei nostri tempi e delle nostre infondate e esasperate paure.
Mathé entra di diritto tra i grandi scrittori utopici come George Orwell e Samul Butler e si dimostra capace di integrare doti di analisi e trascinante umorismo.

Estratto del libro
In un bel mattino dell'anno di grazia 1999, all'aeroporto internazionale frank Sinatra, da un aereo proveniente dal medio oriente scese un omino con lo sguardo vivo e con i capelli grigi.
Niente lo distingueva dagli altri viaggiatori: come loro, portava un'antenna per ciascun orecchio. Una captava un fondo sonoro euforizzante, l'altra l'andamento della Borsa sulle principali piazze finanziarie internazionali. Il suo polso sinistro era ornato di una minitelevisione in cui il nipote di Gei Ar sghignazzava in tridimensione. Al polso destro, un orologio dava simultaneamente l'ora e la temperatura dell'acqua nelle grandi città balneari.
Quarta di copertina

Nel 1999, Bensmith, che ha successo negli affari in Yankia, viene a sapere di essere colpito da un male strano, il male globale. A dire il vero, siccome non soffre nulla, non si preoccuperebbe se la sua compagna Ruth e, sopra tutto, la sua M.A.M.A. (Mutuelle Assurance Maladia Accidents) non l'obbligassero a farsi curare.
Il guaio è che nel 1999, in Yankia, la medicina, diventata collettiva, è pazza. Il cancro è scomparso con la maggior parte delle malattie, ma le macchine diagnostiche hanno inventato altri mali e i malati vengono curati solo per "randomizzazione", cioè tirando a sorte il loro trattamento.
In Europa, forse...
E l'uomo che voleva essere guarito si avventura in una pazza odissea che, attraverso un mondo supertecnicizzato e gadgetizzato, lo condurrà fino all'ultimo vero medico del mondo, che esercita clandestinamente, nonché illegalmente, in rue Lepic, la medicina tradizionale.

Vuoi condividere questo libro sul tuo sito/blog?
Usa il nostro Widget!


Copia il codice da inserire nel tuo sito/blog

Altri libri dello stesso autore


264 pagine, € 25,82

256 pagine, € 20,00

192 pagine, € 25,00
» Tutti i libri dello stesso autore