Spirali Homepage
Chi siamo | Dove siamo | Rassegna stampa | Network | Rights | Come acquistare
Ricerca avanzata »


Homepage
Novità
Libri
Riviste
Argomenti
Autori
Agenda

Multimedia
Siti amici





Puoi trovarci anche su

anobii

Facebook

Youtube

Twitter


Jan Vermeer, Vladimir Tatlin
Jurij Naghibin
a cura di Carmine Benincasa
Jan Vermeer, Vladimir Tatlin
Anno: 1993
Pagine: 110
Prezzo: € 25,31
Dimensioni: cm 21,0x29,5
Legatura: brossura con alette

Collana: L'arca. Pittura e scrittura
ISBN: 8877703644

Naghibin legge i quadri di Vermeer come può fare solo un grande scrittore, li racconta, getta una luce nuova su particolari che la critica ufficiale trascura o fraintende. E a Tatlin – poche le opere esposte nei musei russi, la maggior parte dei lavori è sepolta nei cassetti di zelanti ammiratori – restituisce lo statuto d’innovatore dell’arte del Novecento.
Estratto del libro
Il ritratto [Fanciulla con il turbante] è molto vicino, per sobrietà, profondità psicologica e una finezza pittorica indefinibile a parole, a due capolavori: Dama con l'ermellino di Leonardo e Ritratto della cameriera dell'infante Isabella di Rubens. Benché questi tre ritratti femminili sembrano dissimili, hanno in fondo un'enigmatica affinità.
Dama con l'ermellino rappresenta il ritratto di Cecilia Gallerani che fu per molto tempo l'amante di Ludovico il Moro [...] anche questa giovane dal viso placido, mansueto, nascosto dietro il velo di molti segreti, è in fondo una predatrice. Apparentemente misteriosa e brillante emana quella perfidia, crudeltà e lussuria tipiche del Moro. [...]
La piccola cameriera di Rubens. Al primo sguardo, viene spontaneo esclamare: che viso dolce! Al secondo: tutt'altro che semplice la ragazza, così sorniona! Al terzo [...]: così giovane e così provata, quanti oscuri segreti si nascondono dietro quella fronte liscia!
I misteri del palazzo, i misteri della corte... Ma i misteri della fanciulla di una locanda cittadina, dove ella cresce e matura velocemente, non sono, a mio parere, per nulla meno appassionanti. Ella è ancora un'adolescente ma è già esperta, e, come una piccola Eva, è già pronta a assaporare il frutto proibito. La sua bocca è peccaminosa, dischiusa, assolutamente infantile il gonfiore delle guance e la pericolosa inclinazione degli occhi. E quanta femminilità nella sua testa acconciata! Ha intonato bene le sue vesti e sistemato il turbante. Cosa le riserva il futuro?
(Jurij Naghibin, commento a Fanciulla con il turbante di Vermeer)


Tatlin non aveva progettato la sua torre per farne un modello, ma per costruirla. Questo problema non si era posto nemmeno: la si costruisse o no, la torre doveva essere eretta nel centro della capitale come simbolo della nuova era. Beh, l'altezza si poteva diminuire un po'. Ma nel mondo esistevano già costruzioni alte più di trecento metri. Per Tatlin il rifiuto alla costruzione fu un'amara delusione, il naufragio delle speranze più care, uno di quei colpi da cui una persona non riesce a riprendersi.
È vero che il modello fu davvero mandato a Parigi: la voglia di vantarsi e di ottenere una medaglia d'oro era tanta. E anche di spaventare i borghesi con la nostra mole imperiale. È un vecchio stratagemma russo: di tanto in tanto, quando la Russia attraversava momenti difficili, Caterina II ordinava al famoso architetto Baženov un progetto per un nuovo Cremlino. Lo scultore presentava un modello grandioso (poi conservato nel monastero Donskoj) e i lavori venivano inaugurati solennemente. La regina stessa posava la prima pietra. Gli stranieri erano sbalorditi; a loro sembrava che la Russia fosse stata completamente distrutta dal fallimento della guerra con la Turchia, e invece guarda quante risorse nascondeva il colosso orientale! Lo scopo era raggiunto e la costruzione veniva silenziosamente accantonata; l'infelice architetto iniziava a bere come una spugna.
(Jurij Naghibin, commento al modello del Monumento alla Terza Internazionale di Tatlin)


Vuoi condividere questo libro sul tuo sito/blog?
Usa il nostro Widget!


Copia il codice da inserire nel tuo sito/blog

Altri libri dello stesso autore


142 pagine, € 12,91

214 pagine, € 12,91

84 pagine, € 7,75
» Tutti i libri dello stesso autore