Spirali Homepage
Chi siamo | Dove siamo | Rassegna stampa | Network | Rights | Come acquistare
Ricerca avanzata »


Homepage
Novità
Libri
Riviste
Argomenti
Autori
Agenda

Multimedia
Siti amici





Puoi trovarci anche su

anobii

Facebook

Youtube

Twitter


Ci lasciamo. Questa è la mia strada. Taccuini
Octave Mannoni
Ci lasciamo. Questa è la mia strada. Taccuini
Anno: 1993
Pagine: 500
Prezzo: € 18,08
Dimensioni: cm 14,0x21,0
Legatura: brossura

Collana: l'alingua
ISBN: 8877703717

Estratto del libro
La ragione, dice Plotino, non possiede il suo oggetto. La ragione porta a tutto, al crimine come alla virtù. EÌ€ uno strumento e, senza una realtà morale differente, non abbiamo le istruzioni per l'uso. La ragione, in altre parole, è capace di organizzare una polizia, ma incapace di promulgare una legge.
Quanto a me, preferirei vivere presso i papua piuttosto che in una società di pure ragioni: a che vale una ragione senza ideali? Meglio un ideale discutibile e una ragione meno sicura. Nemmeno a scacchi si gioca con la ragione soltanto, in quanto l'accettazione della regola del gioco comporta
arbitrarietà.
Comunque la si pensi a prima vista in base al senso comune, più si è razionali, più ci si assimila alla
macchina, per esempio alla macchina calcolatrice, che può risolvere tutti i problemi ma è incapace di porli, o di dire se si tratti di soldi, di mele, o di chilowattore. A che cosa tende questo bel paradosso? La condotta di un uomo esprime la sua profonda individualità: per questo è suscettibile non soltanto di giustizia, ma anche di bellezza. L'uomo non è soltanto una macchina per ragionare, è anche quello che è stato chiamato un cuore, per esempio nel senso che dà Pascal a questo vocabolo.

Quarta di copertina
Fra il 1921 e il 1958, Octave Mannoni tenne un diario composto da questi tre quaderni, pubblicati postumi, in cui emergono le questioni essenziali della sua formazione: gli interrogativi del giovane filosofo, le strade della poesia, l'ironia dell'esperienza coloniale, le sorprese e i dubbi, l'insistere dei sogni... Risulta dai quaderni che l'analisi dell'autore incominciò assai prima di quel giorno del dopoguerra in cui decise d’incontrare Jacques Lacan, che ebbe a dirgli: "Lei è un ossessivo guarito!". Curiosità e humor, esigenza di sapere e di amare, costante veglia nell'invenzione letteraria sono già in queste pagine spunti di analisi. Ne nasce il "taccuino di viaggio" di uno scrittore che inseguì la libertà, ma anche un documento che non ha equivalenti, a testimoniare della psicanalisi l'insolita verità.
Vuoi condividere questo libro sul tuo sito/blog?
Usa il nostro Widget!


Copia il codice da inserire nel tuo sito/blog

Altri libri dello stesso autore


225 pagine, € 20,00

176 pagine, € 12,91

208 pagine, € 15,49
» Tutti i libri dello stesso autore