Spirali Homepage
Chi siamo | Dove siamo | Rassegna stampa | Network | Rights | Come acquistare
Ricerca avanzata »


Homepage
Novità
Libri
Riviste
Argomenti
Autori
Agenda

Multimedia
Siti amici





Puoi trovarci anche su

anobii

Facebook

Youtube

Twitter


La libertà
Fausto Tapergi
La libertà
Anno: 2001
Pagine: 220
Prezzo: € 20,66
Dimensioni: cm 14,0x21,5
Legatura: cartonato con sovraccoperta

Collana: l'alingua
ISBN: 9788877705730

Estratto del libro
La libertà naturale universale
Finora, nello studio dei comportamenti intellettuali e pratici degli uomini, e nel capire come e con quale origine sia stata costruita l'autonomia che dà loro la vita e la libertà – autonomia e vita di cui hanno bisogno per esprimersi e operare - non si è tenuto conto, anche da parte dei più attenti e scrupolosi, di un fatto, più essenziale di ogni altro: noi tutti, esseri viventi, uomini compresi, abbiamo per comune grande madre primordiale proprio quella natura apparentemente inanimata, ma nell'intimo perpetuamente attiva, dal cui grembo siamo sorti; e lungo le nostre singole vite siamo costituiti, supportati, alimentati dalle stesse strutture e dagli stessi elementi (ossigeno, idrogeno, calcio, ferro, potassio, sodio, fosforo, ecc.), di cui è costituita e supportata nella sua molteplice infinita estensione la stessa natura.
È evidente che per arrivare a comprendere nella loro effettiva composita realtà 1'essere e l'agire dei viventi, specie degli uomini, e la loro corrispondente libertà, dobbiamo prestare uno sguardo attento alle origini, ai componenti, ai comportamenti del mondo della natura; non per rilevare proprietà e caratteristiche dei singoli corpi e delle masse così costituiti, di cui da tempo si stanno occupando le scienze, ma per constatare quanto in essi sia uguale, affine, connesso con il mondo degli esseri viventi, con apporti e influenza reciproci.
Dell'altra parte di questa ricerca – caratteristica del mio indirizzo di pensiero, che vede l'avanzamento davvero concreto e innovatore nel superare il millenario diaframma tra materia e spirito, tra senso e intelletto, tra scienza e filosofia, diaframma del tutto incongruo e artificioso, perché inesistente in natura – mi sono già occupato in altri scritti. E ho dato una più recente applicazione a prova della sua validità nel libro La conoscenza, dove ho portato a soluzione, o a intendere in modo più chiaro e meglio definito, problemi ancora non risolti, o risolti in modo troppo imperfetto, riguardanti quella attività.
Qui riporterò, in modo succinto e coordinato, i risultati delle ricerche da me compiute in questo campo, nei limiti in cui giovano allo svolgimento specifico del libro [...].
Quarta di copertina
Questo libro nasce dalla necessità culturale e pratica di reagire all'uso ormai corrente, disinvolto e spregiudicato del termine "libertà" in significati talmente divergenti e contrapposti da produrre i più strani e contraddittori equivoci, deleteri specialmente in campo politico. Esso è tra le cause del disorientamento delle idee e delle azioni che sta rendendo tanto instabile e affannosa l'esistenza.
Tra l'altro, non si è ancora compreso, e sono mancati i modi di farlo capire, che la libertà non è una delle tante ideologie politiche che si contendono spazio e seguito (comunista, socialista, di terza via, religiosa, centrista, dirigista, capitalistica, autoritaria, assolutista, libertaria, anarchica), ciascuna delle quali può essere o non essere, apportare o meno migliorie momentanee e unilaterali o danni estesi e molteplici, che si verificano ogni volta che alcune emergono insieme, o quando una emerge su tutte.
La libertà è componente intrinseca e indissolubile dell'esistenza, essa esiste e opera con l'esistenza e la vita, anche se noi la ignoriamo, la trascuriamo o la contrastiamo. Solo che, in questi casi purtroppo diffusi, la libertà opera indipendentemente da noi e contro di noi, senza farci partecipi dei suoi più ricchi apporti vitali, ridotta a essere utilizzata in modo erroneo e contraddittorio, secondo capricci, velleità, menzogne, sopraffazioni e violenze che ben conosciamo.
Lo scopo di questo libro è analizzare e definire meglio la libertà nel suo essere e nel suo agire più evoluti e razionali, per mettere ciascuno in grado, non solo di utilizzarla, ma di esprimerla con il pensiero, i comportamenti, l'esempio, in ogni azione; e di perfezionarne l'acquisizione mediante ulteriori affinamenti e ampliamenti conoscitivi, per renderla uno strumento critico più efficace nei confronti di concezioni e usi scorretti o mancati e per estenderne l'assunzione nella gestione e nell'amministrazione della cosa pubblica e della nostra vita individuale.
(Fausto Tapergi, 24 settembre 2000)
Echi di stampa
Vuoi condividere questo libro sul tuo sito/blog?
Usa il nostro Widget!


Copia il codice da inserire nel tuo sito/blog

Altri libri dello stesso autore


125 pagine, € 20,00

194 pagine, € 15,00

182 pagine, € 15,49
» Tutti i libri dello stesso autore