Spirali Homepage
Chi siamo | Dove siamo | Rassegna stampa | Network | Rights | Come acquistare
Ricerca avanzata »


Homepage
Novità
Libri
Riviste
Argomenti
Autori
Agenda

Multimedia
Siti amici





Puoi trovarci anche su

anobii

Facebook

Youtube

Twitter


Poesia italiana contemporanea
Giacinto Spagnoletti
Poesia italiana contemporanea
Anno: 2003
Pagine: 746
Prezzo: € 30,00
Dimensioni: cm 14,0x21,5
Legatura: cartonato con sovraccoperta

Collana: l'alingua
ISBN: 9788877706317

Estratto del libro
Forse è dai risultati di queste analisi ad oltranza che il sentimento della realtà e dell'irrealtà, oggi imperante, ma ancora troppo occupato di quanto deve respingere in zone di cultura, saprà farsi strada nell'animo di molti, facendo acquistare al linguaggio poetico via via quella misura di certezza e di verità di cui sembra sfornito.
È inutile attendere altre soluzioni estetiche e psicologiche dal programma di "conciliare" artificiosamente quest'epoca con quella che l'ha preceduta, i cui problemi erano del tutto diversi. La poesia ha per proprio travaglio di recare, come ogni altra manifestazione umana, il segno profondo dei tempi, e impegnarsi – lo si è sempre affermato – in una scommessa col Tempo. I suoi valori, posto che di continuo se ne diano in ogni parte del mondo, si affermano lentamente, e più lentamente giungono a quel grado di necessità da valere per tutti. Ciò non vuol dire che il problema di una generazione possa e debba risolversi nell'attesa di un messaggio da ascoltare e tradurre coralmente. A capovolgere tale prospettiva fino ad ora probante, più che gli ammonimenti della critica, stanno i rapporti fra la realtà dell'uomo d'oggi e il mondo della poesia, che si presentano con ombre assai più spesse di quelle visibili solo dieci o quindici anni fa.
Si avvicina per i poeti un tempo insidioso, in cui le cose da dire saranno, per logica inesorabile, in diretta funzione del modo che il progresso metterà a loro disposizione per dirle: non un modo regolabile, come per il passato, su un canone o su un principio di estetica. Chissà quale.
Quarta di copertina
L'ultima felice impresa di Giacinto Spagnoletti, novecentista principe, è stato l'allestimento definitivo (cioè la scelta ragionata e prospettica) dei suoi migliori saggi sulla Poesia italiana contemporanea che, nella sua ottica, diventa soprattutto un libro, un ininterrotto omaggio ai migliori, dissimili ma egualmente da lui prediletti, Poeti italiani contemporanei. Oltre settecentocinquanta pagine distillate e offerte come la vendemmia liquorosa e stagionata d'un'intera vita... Qualche titolo, qualche dolce grappolo a caso: Il mito nella poesia moderna, Il caso Lucini, Il ritorno di Marinetti, L'Ungaretti virgiliano, In morte di Clemente Rebora, Preistoria di Montale, Il cammino di Caproni, L'umanesimo di Luzi, Il problema di Pavese lirico. Novecento, adieu! Ora con la sua morte recente, e in fondo anche generazionale (ci ha lasciati, a Roma, il 15 giugno scorso), come nel vortice retrospettivo di un film caro, il veloce e insieme immoto riavvolgersi d'un lungo nastro, scorre forse per un'ultima volta la trama di questo nostro secolo affollato e scettico, impertinente e crudele, che lui – da letterato – ha vissuto, analizzato e raccontato in modo impareggiabile, scandendone tante fasi e scene come l'indice visionario – non più libresco, ma esistenziale, incarnato! – d'una sventagliata di eventi, cuori, destini: "Saper leggere gli uomini come i libri, ecco la mia nascosta ambizione.
E trovo, perciò, indispensabile far collezione di uomini, oltreché di libri. Sono, e devo dirlo con il massimo di entusiasmo, quasi convinto che fra cento‑duecento anni non ci sarà più la linea d'ombra che divide chi parla da chi scrive. La parola avrà trovato, e sta già trovando, altri mezzi al di là della scrittura. Forse in virtù di tale conquista – che va nel senso inverso di Gutenberg – avremo finalmente ottenuto un totale disvelamento del nostro bisogno di comunicare". Adieu! E coi suoi stessi versi disgelati e simbolici, stanchi ma iridescenti di profezia: "Così resiste la poesia / sconfitta dalla follia".
(Plinio Petrilli)
Echi di stampa
Vuoi condividere questo libro sul tuo sito/blog?
Usa il nostro Widget!


Copia il codice da inserire nel tuo sito/blog

Altri libri dello stesso autore


280 pagine, € 18,08

436 pagine, € 15,49

415 pagine, € 20,66
» Tutti i libri dello stesso autore