Spirali Homepage
Chi siamo | Dove siamo | Rassegna stampa | Network | Rights | Come acquistare
Ricerca avanzata »


Homepage
Novità
Libri
Riviste
Argomenti
Autori
Agenda

Multimedia
Siti amici





Puoi trovarci anche su

anobii

Facebook

Youtube

Twitter


Il golpe dei giudici, da
Mauro Mellini
Il golpe dei giudici, da "Giustizia Giusta" 1991-1994
Anno: 1994
Pagine: 326
Prezzo: € 15,49
Dimensioni: cm 14,0x21,0
Legatura: brossura

Collana: l'alingua
ISBN: 887770408X

Questo libro raccoglie gli articoli di Mauro Mellini apparsi su "Giustizia Giusta" tra il 1991 e il 1994.
Estratto del libro
Oggi, le inquietanti vicende di Cernobbio e dintorni cominciano a aprire gli occhi anche a chi voleva tenerli ostinatamente chiusi e riteneva di avere il suo bravo vantaggio per farlo. E, oggi, siamo allo scontro. E non è azzardato affermare che, dopo tanto parlare di golpe fasulli, l'unico vero golpe lo stanno facendo certi magistrati [...]. Raccogliere in un libro scritti che in un lungo periodo sono apparsi su 'Giustizia Giusta', affannosamente redatti, talvolta in una lotta con il tempo e con le inadeguatezze di una redazione sostanzialmente... 'uninominale', potrà apparire presunzione. Se non lo è, è perché la raccolta in volume rappresenta un modo per offrire a una critica complessiva il risultato di una lunga fatica. Del resto, si è trattato piuttosto della stesura a puntate di un libro che di un'autentica attività giornalistica [...]. La selezione, cui sono stati sottoposti gli scritti apparsi nel periodico, ha comportato un'eliminazione degli scritti più strettamente legati a eventi particolari, così come di parecchie 'storie' d'ingiustizia che, forse, meriteranno una raccolta a parte. L'ordine della raccolta non è quello cronologico del resto in sé poco significativo per pezzi comunque scritti nell'arco di un mese e in quantità, ahimè, sempre troppo nutrita, per ciascun numero. Ma, sopra tutto, ci è sembrato che la maggior parte degli scritti, benché non priva di ancoraggio a episodi e situazioni contingenti, abbia un contenuto che ne consente la collocazione secondo la logica di un discorso complessivo, nel quale la data della prima apparizione ha importanza meramente occasionale e secondaria.
Quarta di copertina
“Una cosa è certa: il peso politico della magistratura,la sua tendenza a costituirsi in partito e in interlocutore politico di governo, parlamento, corpo elettorale, il suo sconfinamento in funzioni costituzionali che non le sono proprie e in operazioni politiche che sono la contraddizione del suo ruolo corretto non sono garanzia d'incremento e di speranza per lo stato di diritto, per la certezza del diritto, per le garanzie dei cittadini, per la legalità. Al contrario, ne segnano necessariamente un decremento pericoloso e l'avvio verso il giustizialismo, verso la giustizia strumentale e discrezionale senza certezze e garanzie che è propria delle dittature e non delle democrazie ...
Per questo diciamo no al partito dei magistrati e a tutto quello che esso comporta. Per questo ne denunciamo il pericolo e ne denunceremo le manifestazioni e le varie modalità in cui andrà prendendo forma". (Mauro Mellini)
Vuoi condividere questo libro sul tuo sito/blog?
Usa il nostro Widget!


Copia il codice da inserire nel tuo sito/blog

Altri libri dello stesso autore


141 pagine, € 10,33

246 pagine, € 15,49

190 pagine, € 15,49
» Tutti i libri dello stesso autore