Spirali Homepage
Chi siamo | Dove siamo | Rassegna stampa | Network | Rights | Come acquistare
Ricerca avanzata »


Homepage
Novità
Libri
Riviste
Argomenti
Autori
Agenda

Multimedia
Siti amici





Puoi trovarci anche su

anobii

Facebook

Youtube

Twitter


Thomas Szasz
"La mia follia mi ha salvato". La follia e il matrimonio di Virginia Woolf
Anno: 2009
Pagine: 315
Prezzo: € 20,00
Dimensioni: cm 14,0x21,0
Legatura: brossura con alette

Collana: l'alingua
ISBN: 9788877708724

L'itinerario di una donna, scrittrice e editrice, e l'infelice relazione con il marito Leonard, fino al tragico epilogo


Echi dal Web
THOMAS SZASZ- "La mia follia mi ha salvato". La follia e il matrimonio di Virginia Woolf (dal sito "Centro di Relazioni Umane")
La follia e il matrimonio di Virginia Woolf (da betumeasarvega.org)
"La mia follia mi ha salvato" (da Il portale delle donne: www.marta-ajo.it)
"La mia follia mi ha salvato" (da Mangialibri.com)
My Madness Saved Me: The Madness And Marriage of Virginia Woolf (da szasz.com)
"La mia follia mi ha salvato" - La follia e il matrimonio di Virginia Woolf (da mangialibri.com)
Szasz scardina la mitologia del genio e della follia (da ilVelino.it)
Spirali presenta Szasz, "La mia follia mi ha salvato". La follia e il matrimonio di Virginia Woolf (da gazzettaeconomica.it)

Estratto del libro
Due gruppi simmetrici hanno contribuito alla vasta letteratura sulla vita, sull'opera e sul matrimonio di Virginia Woolf. La maggior parte la ritiene malata di mente, come se ciò fosse un fatto, come il fatto che era inglese e che era una donna. Sono in pochi a sostenere che non era malata di mente e che gli psichiatri le avevano fatto una diagnosi sbagliata.
Il mio obiettivo con questo studio è radicalmente diverso: mi propongo di esaminare come Virginia Woolf, e anche il marito Leonard, abbiano usato l'idea della follia e la professione della psichiatria per gestire e manipolare a vicenda le loro vite.
Virginia Woolf non era vittima né della malattia mentale, né della psichiatria, né del marito – i tre modi secondo cui è regolarmente descritta. Invece, era una persona intelligente e capace d'imporsi, un agente morale che usava la malattia mentale, la psichiatria e il marito per foggiarsi la vita che si era scelta. Ciò non significa attribuirle una sorta di libero arbitrio illimitato, e neppure negare l'impatto profondo che ebbe su di lei, e sulle scelte di vita che le si prospettarono, l'ambiente sociale e culturale in cui crebbe e visse. Si tratta soltanto di non dimenticare la supremazia del suo io come agente morale attivo, orientato verso uno scopo, in egual misura responsabile della propria "creatività" e della propria "follia".
Quarta di copertina

Thomas Szasz (noto in tutto il mondo per il celeberrimo libro Il mito della malattia mentale) racconta, in modo analitico, appassionato e avvincente, la vita di Virginia Woolf, dall'infanzia fino al tragico epilogo.
L'autore è qui a un tempo analista e scrittore: una duplice disposizione all'ascolto che gli consente di cogliere i lati meno appariscenti della personalità di Virginia, in diretto e aperto contrasto con il discorso dominante, dalla critica letteraria alla psichiatria.
Della scrittrice inglese, Thomas Szasz ricostruisce la vita privata nei suoi rapporti con il padre, l'ambiente familiare, gli amici, i personaggi dell'eccentrico circolo di Bloomsbury, e con il marito Leonard.
Proprio di Leonard Woolf sono esaminati e descritti nei minimi dettagli il carattere, il modo di "sentirsi ebreo", l'attività editoriale (pubblicò le opere di Virginia e divenne editore ufficiale di Sigmund Freud), la "filosofia", le aspirazioni, le idee sociali e politiche, le idiosincrasie, l'ossessiva e ossessionante dedizione alla moglie.
Il rapporto con quest'uomo ebbe un ruolo determinante in tutte le scelte di Virginia, nelle sue gioie e nelle sue sofferenze, nella sua scrittura, nei suoi rapporti privati e pubblici, nel modo ambiguo di vivere la propria "follia" e nelle relazioni con coloro che ebbero l'incarico di gestirla.
Un romanzo? Proprio così, un romanzo che non è racconto di fantasia, ma l'affascinante ricostruzione della storia di una delle più rivoluzionarie scrittrici del secolo scorso.

Vuoi condividere questo libro sul tuo sito/blog?
Usa il nostro Widget!


Copia il codice da inserire nel tuo sito/blog

Altri libri dello stesso autore


393 pagine, € 30,00

182 pagine, € 12,91

114 pagine, € 15,49
» Tutti i libri dello stesso autore