Spirali Homepage
Chi siamo | Dove siamo | Rassegna stampa | Network | Rights | Come acquistare
Ricerca avanzata »


Homepage
Novità
Libri
Riviste
Argomenti
Autori
Agenda

Multimedia
Siti amici





Puoi trovarci anche su

anobii

Facebook

Youtube

Twitter


Gorbaciov per o contro. Manifesto della nuova opposizione
Aleksandr Zinov'ev, Eduard Kuznecov, Vladimir Bukovskij, Vladimir Maksimov
Gorbaciov per o contro. Manifesto della nuova opposizione
Anno: 1988
Pagine: 144
Prezzo: € 10,33
Dimensioni: cm 14,0x21,0
Legatura: brossura

Collana: l'alingua
ISBN: 8877702109

Estratto del libro
Il periodo della dissidenza del movimento di opposizione in Unione Sovietica è ormai concluso. È arrivato il momento di cercare di trarne eventuali insegnamenti e di pensare al futuro. Qui intendo esporre il mio punto di vista a questo proposito [...]. Il futuro dell'opposizione nell'Unione Sovietica dipende attualmente non tanto da un casuale concorso di circostanze, non tanto dal nugolo di dilettanti che per un capriccio del caso sono stati spinti a un'attività di opposizione, non tanto dall'impegno di alcuni personaggi e organizzatori occidentali che si sforzano di ridestare e sostenere lo spirito di opposizione nel nostro paese, in relazione ai loro propri interessi e alla loro concezione del nostro paese, quanto dal lavoro professionale di pochi entusiasti, che lavorino bene e con coscienza e per i quali la causa dell'opposizione rappresenti il senso della loro stessa vita. È giunto il momento in cui è possibile e doveroso occuparsi dei problemi dell'opposizione nel nostro paese con la massima serietà e con la coscienza della nostra responsabilità storica per ogni parola detta e per ogni azione compiuta.
[...] Sa, – riprese a dirmi Gorbaciov, – quando arrivammo a Washington le riforme che io avevo proposto si erano già completamente arenate. Lei ricorderà, probabilmente, che si distinguevano in tre componenti: la trasparenza, la perestrojka, e l'accelerazione. Tutto avrebbe dovuto svolgersi secondo quest'ordine... Non potevo tornare in Unione Sovietica senza firmare con ciò la mia condanna a morte...
Forse lei vorrebbe tornare? Ma probabilmente la fucilerebbero.
– Lo so. Ma loro, si ricordano di me; non è come qui.
– Ma allora perché non cerca di rientrare in patria? – Ho provato, ma non vogliono saperne proprio di me –.
Il vecchietto mi gettò un'occhiata e sorrise: – Ha letto i giornali? Vogliono firmare un nuovo accordo con gli americani..."
Quarta di copertina
"È giunto il momento in cui è possibile e doveroso occuparsi dei problemi dell'opposizione nel nostro paese con la massima serietà e con la coscienza della nostra responsabilità storica per ogni parola detta e ogni azione compiuta".
Vuoi condividere questo libro sul tuo sito/blog?
Usa il nostro Widget!


Copia il codice da inserire nel tuo sito/blog

Altri libri dello stesso autore


434 pagine, € 15,49

144 pagine, € 25,31

420 pagine, € 18,08
» Tutti i libri dello stesso autore