Spirali Homepage
Chi siamo | Dove siamo | Rassegna stampa | Network | Rights | Come acquistare
Ricerca avanzata »


Homepage
Novità
Libri
Riviste
Argomenti
Autori
Agenda

Multimedia
Siti amici





Puoi trovarci anche su

anobii

Facebook

Youtube

Twitter


Vittorio Mathieu
 
Vittorio Mathieu
 
Vittorio Mathieu

Pdf Stampa Biografia

Accademico dei Lincei, filosofo teoretico, membro del comitato premi della Fondazione internazionale Balzan.

Vittorio Mathieu è nato a Varazze (Savona), il 12 dicembre 1923. Laureato in Filosofia teoretica a Torino nel 1946 e libero docente nella stessa materia nel 1956, dal 1958 è stato incaricato e dal 1961 ordinario di Filosofia teoretica all'Università di Trieste. Primo vincitore del concorso di Storia della filosofia del 1960, dal 1967 è stato ordinario di Filosofia, poi di Filosofia morale, nella Università di Torino. Comandato al Centro interdisciplinare dell'Accademia dei Lincei, di cui è Socio nazionale dal 1990. Dal 1972 al 1980, è stato membro del Comitato 08 del CNR. Dal 1976 al 1980 è stato membro e poi vicepresidente del Consiglio esecutivo dell'UNESCO (Parigi). Attualmente è membro del comitato premi della Fondazione internazionale Balzan.
Molte le sue pubblicazioni, tra cui: Bergson (1954); La filosofia trascendentale e l'Opus postumum di Kant (1958); Leibniz e Des Bosses (1960); L'oggettività nella scienza e nella filosofia contemporanea (1960); Il problema dell'esperienza (1963); Dio nel "Libro d'ore" di R.M. Rilke (1968); Dialettica della libertà (1970); La speranza nella rivoluzione (1972); Perché punire (1980); Cancro in Occidente (1983); Filosofia del denaro (1985).
Mathieu è inoltre autore di una Storia della filosofia (1965).
Gli interessi attuali di Mathieu vertono sul rapporto tra scienza e filosofia, entrambe indispensabili per intendere la realtà da punti di vista complementari. La scienza elabora concetti operativi, e perciò oggettivi, che però non esauriscono la realtà in tutti i suoi aspetti. La filosofia interpreta la realtà, anche in quegli aspetti che non si lasciano oggettivare operativamente, ma non sono per questo meno reali e dotati di valore. L'attività "ermeneutica" — ossia interpretativa del reale — si esplica in campo estetico, etico, storico, oltre che di filosofia generale, alla quale Mathieu cerca di contribuire con una metafisica della "differenza ontologica" tra i diversi livelli dell'essere.

Ha pubblicato con Spirali:
La voce, la musica, il demoniaco (2005)
Le radici classiche dell'Europa (2002)
Il nulla, la musica, la luce (1996)
Gioco e lavoro (1989)
Elzeviri swiftiani (1986)

Articoli pubblicati sulle riviste edite da Spirali
Contributi audio
presentazione libro "Il valore dell'impresa" di Roberto Ruozi, Roma